20161107-asdevergreenmeldola-legionella-in-piscina-forlive

Legionella in piscina

Ultimamente si sono verificati dei casi di legionella in una piscina in Toscana che hanno alimentato preoccupazioni e timori a proposito di questa malattia. Ma esattamente di cosa si tratta? La legionella è un genere di batteri che sono stati catalogati in ben di 50 specie tra le quali, la più pericolosa è pneumophila responsabile del 90% delle epidemie. Le legionelle sono essenzialmente presenti nelle condotte cittadine, negli ambienti acquatici sia artificiali che naturali come terme, fiumi, laghi. E’ proprio da questi che il batterio arriva a contagiare gli ambienti artificiali, risalendo impianti idrici e condotte e contaminando tubature, fontane e piscine. Favorevoli risultano essere le condizioni di stagnazione dell’acqua, la presenza di amebe, la presenza di incrostazioni e sedimenti di ogni tipo. Questi germi possono sopravvivere nell’acqua in un range di temperatura che va dai 5,7° fino 55° e, presentano il loro maggior sviluppo tra i 25° e i 42°. La legionellosi si presenta con brividi, febbre, colpi di tosse, difficoltà respiratorie, dolori muscolari, inappetenza, vomito, diarrea, polmoniti, emicranie e le conseguenze di questa infezione possono essere anche gravi. Per questo, frequentare dei posti pubblici che hanno posto grande attenzione alla prevenzione è cosa buona e giusta.
Cosa che ha fatto la Piscina di Meldola da sempre sensibile a questo problema e all’avanguardia di ogni mezzo di prevenzione per questo e altri batteri che potrebbero arrecare danni a tutti coloro che cercano solamente un po’ di svago.


Questo articolo è stato visualizzato 2.500 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *