moto1

Revisione auto: ogni quanti anni è meglio farla

Se ci si domanda ogni quanti anni fare la revisione auto la risposta è che la prima revisione dell’autoveicolo va fatta entro il quarto anno dall’immatricolazione, mentre le successive revisioni vanno fatte ogni due anni.

La revisione dell’auto può essere eseguita presso la locale sede della Motorizzazione civile oppure, come molto più spesso accade, presso una delle moltissime officine autorizzate.

A questo proposito è possibile scegliere liberamente dove portare la propria auto. Quello che conta è che il meccanico sia qualificato per svolgere l’incarico. Fra le varie officine presenti in Romagna dove poter effettuare i controlli alla vostra auto, vi segnaliamo l’Officina Meccanica Energy di Forlì, o Oliviero Officina a Rimini oppure a Cesena Magnani Service.

La revisione di un singolo veicolo può essere disposta dalla motorizzazione civile, anche su segnalazione degli organi di polizia stradale, qualora vi siano dubbi sulla persistenza dei requisiti per circolare o in seguito a un incidente stradale.

Premesso che per la sicurezza propria e altrui bisognerebbe controllare l’efficienza del mezzo e di tutti i suoi dispositivi ogni volta che ci si mette al volante, prima di portarlo a effettuare la revisione è utile fare un “check-up” preventivo. Effettuando una corretta manutenzione e tenendo sempre sotto controllo l’efficienza dei dispositivi si è certi di arrivare alla revisione con la serenità di avere ottemperato sia alle regole imposte dalle normative sia a quella del buon senso.

Durante la revisione, oltre alla verifica della congruità fra il numero di telaio e la targa riportata sulla carta di circolazione, sono controllati i gas di scarico, la rumorosità, la dotazione, l’efficienza dei dispositivi, l’assenza di corrosione e di eccessivi danni sulla carrozzeria, il funzionamento di clacson e luci nonché dell’impianto frenante e dello sterzo, l’efficienza delle cinture di sicurezza. Inoltre, vengono anche analizzate l’integrità di retrovisori e cristalli oltre all’idoneità degli pneumatici.

Se il veicolo non ha superato la revisione e deve ripresentarsi al controllo dopo un mese, in questo periodo il veicolo può circolare solo se vengono riparate le anomalie riscontrate e si possiede relativo certificato rilasciato dall’officina.


Questo articolo è stato visualizzato 2.838 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *